LA VICENDA DI UN LAVORATORE BASTARDO


LA VICENDA DI UN LAVORATORE BASTARDO

Disponibile

16,00
Prezzo IVA inclusa


L'AUTORE

  Laureato in lettere, cultore di economia politica presso l’università Roma III e appassionato di storia contemporanea ha curato per la Utet le edizioni critiche di tre volumi di storia del pensiero economico: "A. Cabiati, Il sistema aureo e il fondo di conguaglio dei cambi", "A. de’ Stefani, “Quota 90”, la rivalutazione della lira: 1926-1928." e "C. Supino, Il mercato monetario internazionale".
 Ha pubblicato numerosi articoli su diversi quotidiani. Attualmente è caporedattore di economia e lavoro per una rivista on line. Svolge anche l’attività di sistemista informatico presso una grande azienda, dove è rappresentante sindacale. Nasce a Roma il 31 luglio 1962. Sposato, ha due figli. Questo è il suo primo romanzo.

IL LIBRO

  Un libro per chiunque stia cercando la sua strada. Attraverso i suoi misteriosi e imprevedibili sentieri, la vita ci rivela chi siamo e qual è il nostro scopo. Le gioie e i dolori agiscono su di noi come lo scalpello di Michelangelo sul marmo. Tolgono la materia di troppo per liberare il capolavoro presente in ogni blocco grezzo. Alla fine di questo processo diventiamo esattamente come Dio ci ha pensati.
Michele è un egoista, borioso, presuntuoso e menefreghista. Insensibile ai problemi degli altri e alle loro difficoltà. Quando, a cinquant’anni, si ritrova senza lavoro e con la famiglia che traballa, però, compie una profonda metamorfosi. Si avvicina agli altri uomini con umiltà e amore, e capisce che deve lottare per non perdere tutto. La consapevolezza di non potersi arrendere, gli darà una determinazione inaspettata, che lo porterà a combattere per difendere il suo futuro e quello dei suoi colleghi. Scoprirà, anche, il potere della scrittura, che diverrà l’arma con cui salverà azienda, lavoro e famiglia.

Informazioni aggiuntive sul prodotto

Autore Marco di Mico
Numero di pagine 352

Cerca questa categoria: ROMANZI